mercoledì 30 gennaio 2013

COMINCIAMO AD AMARE...


Cominciamo ad amare,
non quando incontriamo
una persona perfetta,
ma quando impariamo
a vedere la perfezione
in una persona imperfetta.
(San Kenn)

ROMANO BATTAGLIA

''Rimanere sé stessi in un mondo che giorno e notte
si adopera per trasformare ciascuno di noi in un essere qualsiasi
vuol dire combattere la battaglia più dura della vita.
(Romano Battaglia)

SANTA CATERINA DA SIENA


In altro non sta la pena nostra, se non in volere quello che non si può avere.
(Santa Caterina da Siena)

HERNEST HEMINGUWAY


Se tu non mi ami, non importa,
sono in grado di amare per tutti e due
(Hernest Hemingway)

BOB MARLEY


Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi, ci sarà sempre la guerra.
(Bob Marley)

SNOOPY

(Snoopy)

lunedì 7 gennaio 2013

CLAUDE ADRIEN HELVETIUS


Si vive solo il tempo in cui si ama
(Claude Adrien Helvetius)

LA POESIA


La poesia
non è un modo di esprimere un'opinione.
E' un canto
che sale da una ferita sanguinante
o da labbra sorridenti.
(Gibran)

domenica 6 gennaio 2013

TRILUSSA




Bolla de sapone

Lo sai ched'è la Bolla de Sapone?
l'astuccio trasparente d'un sospiro.
Uscita da la canna vola in giro,
sballottolata senza direzzione,
pe' fasse cunnalà come se sia
dall'aria stessa che la porta via.

Una farfalla bianca, un certo giorno,
ner vede quela palla cristallina
che rispecchiava come una vetrina
tutta la robba che ciaveva intorno,
j'agnede incontro e la chiamò: - Sorella,
fammete rimirà! Quanto sei bella!

Er celo, er mare, l'arberi, li fiori
pare che t'accompagnino ner volo:
e mentre rubbi, in un momento solo,
tutte le luci e tutti li colori,
te godi er monno e te ne vai tranquilla
ner sole che sbrilluccica e sfavilla.-

La bolla de Sapone je rispose:
- So' bella, sì, ma duro troppo poco.
La vita mia, che nasce per un gioco
come la maggior parte de le cose,
sta chiusa in una goccia... Tutto quanto
finisce in una lagrima de pianto.
( Trilussa)
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/poesie/poesie-vernacolari/poesia-175936?f=a:2498>

TRILUSSA



ER VENTRILOCO
Se credi a questo, sei 'no scemo, scusa:
pò sta' che un omo parli co' la gente
come se ne la panza internamente
ciavesse quarche machina arinchiusa?
Nun credo che in un'epoca che s'usa
d'aprì la bocca senza di' mai gnente
esista 'sto fenomeno vivente
che dice tante cose a bocca chiusa!
Parla cór ventre! Oh questa sì ch'è bella!
Sortanto er poveraccio che nun magna
se sente fa' glu-glu ne le budella.
Io stesso, speciarmente a fin de mese,
me sento che lo stomaco se lagna...
Ma sai ched'è? La voce der Paese!
1919 (Trilussa)

TRILUSSA


Mentre una notte, se ne andava a spasso
la tartaruga fece il passo, più lungo della gamba e cascò giù
con la casa rivolta all'insù
Un rospo che di lì passo le disse: "queste son scappatelle che costano la pelle"
"lo so" rispose lei, ma prima di morir vedo le stelle.
 (Trilussa)
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/poesie/filastrocche/poesia-177477?f=a:2498>

CHARLES BAUDELAIRE

PROFUMO ESOTICO 
 
Quando, a occhi chiusi, una calda sera d'autunno,
 respiro il profumo del tuo seno ardente,
 vedo scorrere rive felici che abbagliano
 i fuochi di un sole monotono; 
una pigra isola in cui la natura 
esprime alberi bizzarri e frutti saporosi,
 uomini dal corpo snello e vigoroso 
e donne che meravigliano per la franchezza degli occhi. 
 
Guidato dal tuo profumo verso climi che incantano,
 vedo un porto pieno d'alberi e di vele
 ancora affaticati dall'onda marina, 
 
mentre il profumo dei verdi tamarindi 
che circola nell'aria e mi gonfia le narici, 
si mescola nella mia anima al canto dei marinai. 

(Charles Baudelaire)